Home » testi critici » Stefania Missio

Stefania Missio

.

Lughia
 
Sgorgano le sostanze minerali tra le mani di Lughia, che nacque già con la voglia di guardare e di mettere in tasca certe disgregazioni della Terra, ovvero i sassi. E con essi il loro subire nel Tempo: le sabbie.
 
Calcata la accoglie non solo perché luogo della sua casa, ma perché qui la roccia ha giocato strani scherzi alla Natura e le affascinanti forme ne sono la testimonianza. Lughia, che conosce come ascoltare e parlare a certe creature nate dalle viscere della terra, si è fermata.
 
Ed ora apre le porte.
 
Gli antichi greci sostenevano che il movimento degli astri provoca una musica celestiale. Lei , d’accordo con essi, capta e sceglie, ode e raccoglie, comprende e si fonde con l’armonia dell’etereo e del solido.
 
Micro maestosità colmano i vasi che accolgono pietre e sabbia in concordanza tra loro grazie alle mani di Lughia che non disegna bozzetti antecedenti, ma si affida al gesto che diventa momento integrante dell’opera. Micro immensità che si rispecchiano in intimi momenti cognitivi della Terra e di sé stessi.
 
Siamo un tutt’uno, la ricerca serve a scinderci per riconoscerci.
 
E Lughia tenacemente cerca e raccoglie, perché instancabile è la sua voglia di sentir storie di altri tempi, quelli remoti, che ancora sono presenti immutati, sono pozzi di buone novelle.
 
Nata in Sardegna, lasciata quasi subito, ha mantenuto nel suo codice genetico, come la terra che per prima l’ha vista, quel senso di preistoria solenne fatta di pasta rocciosa e vento - sarà la musica dei greci ? -.
 
Alcune opere di Lughia nascono e rimangono intatte, altre seguono lo sgretolarsi delle cose e vengono de-composte in attesa di altri gesti ed altri luoghi da scoprire. Lo scorrere del Tempo è un buon pennello ed un buon impastatore.
 
Lughia lo sa ed in silenzio, ogni giorno, torna nella sua grande fucina a rifornirsi dei suoi materiali.
 
 
                                                                                                                    Stefania Missio